Batman spegne 80 candeline: le 20 curiosità più strane sull’Uomo Pipistrello!

batman curiosità 0

Batman spegne 80 candeline!
L’Uomo Pipistrello esordiva sulle pagine di Detective Comics #27 del 30 marzo 1939

batman curiosità 21

Andiamo alla scoperta di 20 curiosità tra le più strane relative al Crociato Incappucciato ed al suo mondo.

  1. biondo

    Batman venne concepito con un look totalmente differente da Bob Kane, il suo creatore.
    L’Uomo Pipistrello indossava una tutina rossa, una mascherina e grosse ali rigide da pipistrello, ispirate ai disegni dell’Ornitottero di Leonardo Da Vinci.
    Il Crociato Incappucciato…non aveva il cappuccio (!) e sfoggiava una chioma bionda!
    batman curiosità 01

  2. la svolta

    Kane chiamò in suo aiuto Bill Finger, il quale impresse una svolta decisiva al mondo batmaniano, sviluppando personaggi, inventando trame e stabilendo i cardini del costume del Pipistrello (inserendo, tra l’altro, il cappuccio).
    I crediti per le storie di Batman, in ogni caso, erano tutti a favore di Kane (legato contrattualmente alla casa editrice) e solo in tempi recenti è stato dato il giusto risalto al fondamentale contributo di Finger.
    batman curiosità 07

  3. hitler e gli altri

    Pur essendo nato nel 1939 (ed essendo circondato da supereroi che, a fini propagandistici,  prendevano a pugni il dittatore tedesco un giorno sì e l’altro pure), Batman ha avuto a che fare con Hitler una volta soltanto.
    L’ “incontro” avviene sulla copertina di World Finest Comics #9, dove lui, Robin e Superman tirano palle da baseball ai leader dei Paesi dell’Asse: Hitler, Mussolini e l’Imperatore Hirohito!
    batman curiosità 02

  4. lavoro minorile

    In origine, Robin doveva apparire in un solo numero e quindi, probabilmente, scomparire per sempre.
    L’editore di Bat, Jack Liebowitz, era contrario all’idea di avere un bambino che combattesse i gangster, perché “Batman stava facendo abbastanza bene da solo”.
    Ma dopo che Detective Comics #38, con Robin che affianca Batman per la prima volta,  raddoppiò le vendite del numero precedente, Liebowitz accettò imbarazzato di tenersi il Ragazzo Meraviglia.
    batman curiosità 03

  5. batman kills

    Batman era solito uccidere i criminali. E con una certa regolarità, perdipiù.
    Li ha legati al Bat-plano e li ha scagliati contro i tetti.
    Ha picchiato un criminale in una vasca di acido, fino ad ucciderlo, dicendogli: “Una fine adatta alla sua specie”.
    In Batman #1, uccide un gruppo di scagnozzi di Hugo Strange con una mitragliatrice. Urlando: “Per quanto odi prendere una vita umana, temo che questa volta sia necessario!”
    Ha poi strangolato criminali a morte con il suo lazo e ne ha perfino colpito uno con un calcio così forte da rompergli il collo.
    batman curiosità 04

  6. bat-aggiunte

    Molti degli elementi chiave del Bat-mito non furono introdotti fino agli anni ’40.
    La città di Batman fu nominata per la prima volta “Gotham City” su Detective Comics #48 nel 1940.
    Prima di allora Batman viveva a Metropolis. O semplicemente a New York.
    Il Bat-segnale apparve su Detective Comics #60, nel 1942.
    La Bat-caverna si è vista per la prima volta su Detective Comics #83, nel 1944: prima Batman aveva appena un hangar nascosto per il Bat-plano ed un granaio abbandonato, collegato alla Wayne Manor da un passaggio segreto.
    batman curiosità 05

  7. gioielleria gotham

    Si diceva che le prime storie a lui dedicate, vedevano Batman aggirarsi tra i tetti di New York City.
    Quando si decise di dargli più agio e libertà di azione, si pensò di concedergli una città tutta per lui.
    Bill Finger cercò un nome appropriato per la nuova città.
    E lo trovò su un elenco telefonico di New York, quando si imbattè nella gioielleria Gotham Jewelers.
    Nacque così Gotham City.
    batman curiosità 16

  8. inghilterra? no grazie

    Nella finzione, Thomas e Martha Wayne hanno chiamato il figlio come un cugino di Thomas, Bruce N. Wayne, un noto detective privato.
    Il nome dell’alter-ego di Batman, è, nella realtà, un omaggio a due personaggi storici.
    Il primo è Robert The Bruce, Re Roberto I di Scozia, grande guerriero e condottiero della Scozia nelle Guerre di Indipendenza contro l’Inghilterra.
    L’altro è Anthony Wayne, generale ed eroe nella guerra d’Indipendenza degli Stati Uniti, sempre ai danni dell’Inghilterra.
    Evidentemente Bob Kane aveva una questione irrisolta con la Terra d’Albione…
    batman curiosità 06

  9. bat-money

    Quanto costerebbe, nella vita reale, essere Batman?
    Secondo alcuni calcoli, per sviluppare e produrre tutti i gadget, i costumi, le armi, i mezzi di locomozione ed i nascondigli del Cavaliere Oscuro sarebbero necessari circa 682 milioni di dollari. Centesimo più, centesimo meno.
    La sola Wayne Manor, inclusa la Bat-caverna, dovrebbe costare circa 600 milioni.
    18 milioni per il Tumbler, la versione più moderna della Bat-mobile e 1,5 per il Bat-pod.
    Solo il cappuccio in grafite customizzato ci costringerebbe a sborsare 1 milione. Ed altri 40 mila dollari se ne andrebbero per il mantello in tessuto polimerico.
    Ci sono, poi, da aggiungere anche l’addestramento come pilota militare, quello all’utilizzo delle armi, varie lauree e master ingegneristici.
    Ed infine lo stipendio di Alfred ed i costi di gestione annui per abitazione e caverna…
    batman curiosità 08

  10. l’eredità

    Sì, ma da dove arrivano i soldi di Batman?
    Lo sappiamo tutti: Bruce Wayne è un multimiliardario che ha ereditato le fortune di famiglia, alla morte (precocissima) dei genitori.
    Tutti questi soldi erano ‘funzionali’ all’idea di Bill Finger di creare un eroe che doveva essere senza superpoteri, per distinguerlo da Superman.
    Ammennicoli vari, cappucci e Bat-mobili non si comprano da soli.
    E poi, per i bambini che crescevano al culmine della Grande Depressione, la ricca vita mondana era tanto fantastica ed attraente quanto la possibilità di superare un grattacielo con un unico balzo (già, perché Superman saltava, non volava: ne abbiamo parlato in questo articolo).
    Come tutto, nel mondo dei fumetti, anche la ricchezza dei Wayne ha avuto la sua ‘origin story’.
    La versione sintetica? Sono ricchi da sempre!
    Senza contare che Thomas, padre di Bruce, ha sposato Martha Kane, anche lei esponente di una ricchissima famiglia di Gotham City.
    batman curiosità 09

  11. indovina chi

    Molte persone conoscono la vera identità di Batman, sebbene Bruce Wayne si prodighi per mantenerla segreta.
    Tra queste:
    Alfred Pennyworth, il fedele maggiordomo; i 4 Robin (suo figlio Damian Wayne, Dick Grayson, Jason Todd e Tim Drake); Clark Kent (aka Superman) e Lois Lane; Jimmy Olsen; John Stewart (aka Lanterna Verde); Wonder Woman; Lucius Fox Jr.; Batgirl (ovverosia Barbara Gordon, figlia del Commissario Gordon, il quale sospetta soltanto che Bruce e Bat siano lo stesso uomo; Joker; Bane; Ra’s Al Ghul; Dr. Hugo Strange.
    batman curiosità 10

  12. andy warhol

    Quasi tutti credono che l’esordio di Batman al cinema avvenga con il film del 1966, diretto discendente della serie tv con Adam West ad interpretare Bruce Wayne.
    Invece, già nel 1964, l’iconico pop-artist Andy Warhol ha diretto il film Batman / Dracula che ha visto l’Uomo Pipistrello debuttare sul grande schermo (tralasciando il serial cinematografico degli anni ’40).
    Batman / Dracula è stato proiettato solo alle mostre di Warhol e si credeva perduto.
    Nel 2006 il 40% della pellicola è stato mostrato nel documentario Jack Smith and the Destruction of Atlantis.
    La produzione non è stata autorizzata dalla DC Comics ed, in ogni caso, è parecchio bizzarra, come da tradizione warholiana.
    Da non confondere con Batman contro Dracula, film d’animazione del 2005.
    batman curiosità 11

  13. James Batman

    A proposito di film non autorizzati: l’industria cinematografica filippina ha prodotto il capolavoro!
    Un film parodia su Batman. Ed uno su 007.
    Tutto in un unico, spettacolare,  crossover !
    James Batman, del 1966 vede Rodolfo Vera Quizon, detto Dolphy, interpretare sia James Bond che l’Uomo Pipistrello.
    Quest’ultimo viene accompagnato dal classico tema musicale ‘nana-nana-nana-nana’ con un beffardo ‘wah-wah’ al posto del tradizionale ‘Bat-man’!
    Il copyright, questo sconosciuto.
    batman curiosità 12

  14. la tv

    Le cose non andavano bene per la testata fumettistica dedicata al Cavaliere della Notte, negli anni ’60.
    La DC Comics era in procinto di chiudere Bat-caverna e burattini.
    Ma la ABC mandò in onda la serie tv Batman.
    Che era solo un riempitivo per colmare il vuoto lasciato dalle normali produzioni durante l’inverno.
    E la storia cambiò.
    Il successo fu immediato e gigantesco.
    Le vendite dei fumetti si impennarono e Batman cominciò ad apparire dovunque ed in qualsiasi forma.
    Tanto che la sovraesposizione mediatica portò alla cancellazione della serie tv dopo sole 3 stagioni.
    batman curiosità 13

  15. televoto della morte

    Nel 1988 gli stessi lettori di Batman decisero le sorti di Robin.
    La saga in 4 numeri A death in the family (Una morte in famiglia) scritta da Jim Starlin (il creatore di Thanos), vide il Ragazzo Meraviglia affrontare Joker e, dopo essere stato picchiato a sangue, rimanere vittima di un’esplosione.
    Un annuncio alla conclusione dell’albo comunicò ai lettori che il destino finale di Robin era nelle loro mani.
    “Robin morirà perché il Joker vuole vendetta, ma tu puoi evitarlo con una telefonata”.
    La composizione di un particolare numero telefonico dava un voto per la sopravvivenza; comporre un altro numero, invece, suggellava il destino di Robin (ogni chiamata costava 50 centesimi).
    Nelle 36 ore previste ci furono 10614 telefonate ed il 50.33% (uno scarto di 72 voti) decretò la morte di Jason Todd.
    batman curiosità 14

  16. ala d’acciaio

    Seguendo lo stesso destino di Superman, anche l’arrivo di Batman in Italia ha coinciso con un arbitrario cambio di nome per l’eroe.
    La casa editrice Milano, nel 1945/46 iniziò a pubblicare le avventure di Ala d’acciaio.
    Ok, “ala”, lo si capisce, puo’ essere riferito al mantello, ma l’acciaio? L’Uomo d’acciaio è quell’altro…
    Come se non bastasse, la tuta di “Ala”, da grigia, divenne rossa nella versione italiana.
    batman curiosità 15

  17. omosessualità

    Lo psichiatra Fredric Wetham pubblicò, nel 1954, il suo saggio Seduction of the innocent, in cui si scagliava contro i fumetti e ne analizzava gli effetti negativi sui ragazzini americani.
    Wetham descrive come “un’offesa per gli occhi” le rappresentazioni, esplicite o velate, di violenza, sesso, uso di droga ed altri argomenti analoghi.
    E poi la famosa accusa, rivolta a Batman e Robin, di essere ‘responsabili’ dell’omosessualità di molti degli intervistati dallo psichiatra. Guarda caso, tutti assidui lettori delle storie del Crociato Incappucciato…
    Questo portò ad una interrogazione presso il Congresso ed alla nascita del codice di regolamentazione per il fumetto, il ‘Comics Code’.
    batman curiosità 17

  18. zuppa

    Molte cose che riguardano Bruce Wayne rimangono misteriose, ma non il suo cibo preferito.
    Certo, dando uno sguardo alla sua vita lussuosa si potrebbe pensare che pasteggi quotidianamente con caviale e champagne.
    A quanto pare, invece, il piatto preferito del filantropo di Gotham è un po’ meno gourmet: si tratta della zuppa.
    Sicuramente la zuppa mulligatawn, possibilmente cucinata dal suo maggiordomo Alfred (Batman #701).
    La zuppa mulligatawny è una zuppa speziata solitamente fatta con carne, verdure, riso e curry.
    Ma anche la zuppa di cipolla è una delle sue favorite, come apprendiamo nell’episodio “Vendetta” in Batman – the Animated Series.
    Insomma, per ritemprarsi dalle sue fatiche in cappuccio e mantello, Bruce non ama nient’altro che una zuppa calda.
    batman curiosità 18

  19. che ore sono?

    La Bat-caverna è uno dei nascondigli di supereroi più fighi di tutti i tempi.
    Mentre può apparirci diversa a seconda dell’iterazione di Batman che stiamo guardando (o leggendo), una cosa che spesso è coerente è il modo in cui Batman entra nella sua caverna.
    Bruce ha luce verde ruotando le lancette dell’orologio a pendolo di nonno Wayne fino a segnare un’ora specifica, che è il codice di accesso: le 10:47 (alcune volte indicate come 10:48), che è l’ora esatta in cui i suoi genitori sono morti.
    Piuttosto macabro, ma sicuramente una password che Bruce non scorderà molto facilmente.
    batman curiosità 19

  20. il boss

    Bruce Wayne è, tecnicamente, il capo di Clark Kent, alias Superman.
    Nella saga a fumetti Batman: Hush, del 2002/03, scopriamo che il Daily Planet, il giornale per cui lavora Clark, fa parte di una società di proprietà di una divisione della Wayne Enterprises, la Wayne Entertainment.
    batman curiosità 20

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

La storia della Batmobile
Le curiosità sul Joker
Adam West: uno degli attori più nerd della storia
Le curiosità su Il cavaliere oscuro

batman curiosità 22

 

 

 

 

 

 

 

 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *