LOST: 108 curiosità sulla serie tv che ha rivoluzionato le serie tv.

Il 22 settembre 2004, il volo Oceanic 815, decollato da Sydney, si schiantava su un’isola del Pacifico non indicata sulle carte geografiche: era l’inizio di Lost, la serie tv che ha rivoluzionato le serie tv.

Scopri 108 curiosità su Lost (se 108 ti sembrano troppe, è meglio che tu non legga questo articolo, perchè significa che non hai mai visto la serie e qui potresti incontrare numerosi ed indesiderati spoiler!)

 

  1. Il titolo di apertura, con la scritta LOST sfocata, è stato disegnato da J.J. Abrams sul suo laptop, in bianco e nero come omaggio alla serie Ai Confini della Realtà (The Twilight Zone).

    LOST

    lost

  2. Durante le riprese della serie venivano utilizzati diversi registi per consentire la lavorazione contemporanea di più episodi. Un extra del DVD della stagione 3 intitolato Lost in a Day mostra come addirittura 7 episodi fossero in produzione nello stesso giorno.
  3. Jack, che doveva essere interpretato da Michael Keaton, sarebbe dovuto morire nell’episodio pilota e Kate avrebbe dovuto prendere le redini della situazione, divenendo leader dei sopravvissuti sull’isola.
  4. Quando sono stati introdotti i numeri misteriosi (4 8 15 16 23 42), ad ognuno è stato dato un significato all’interno della mitologia di Lost. Ad esempio, John Locke è rimasto paralizzato per 4 anni.

    LOST

    jackpot

  5. Nello show, ci sono luoghi e/o oggetti che si allineano strettamente alle Sette Meraviglie del Mondo Antico:
    1] La Grande Piramide di Giza (l’edificio all’interno del Tempio degli Altri è una piramide);
    2] Giardini pensili di Babilonia (la stazione Orchidea ospita un giardino pensile);
    3] Colosso di Rodi (la statua di Tueret si erge davanti all’Oceano);
    4] Tempio di Artemide (il Tempio degli Altri);
    5] Mausoleo di Alicarnasso (il luogo di riposo di “Adamo ed Eva”);
    6] Statua di Zeus ad Olimpia (statua di Tueret);
    7] Faro di Alessandria (il faro di Jacob).
  6. Tueret è una divinità egizia raffigurata con le fattezze di una femmina d’ippopotamo gravida, protettrice delle donne incinte e dei bambini. Come divinità stellare appare in funzione di misuratrice del tempo. Nell’ambito dei riti funerari, Tueret aiutava il defunto a rinascere a nuova vita.
  7. Sulla vetrata della cappella della chiesa dove Jack incontra suo padre sono rappresentati 6 simboli che identificano le principali religioni del mondo.
    Tra questi vi è una Dharmacakra.

    LOST

    i simboli


  8. La Dharmacakra è una ruota ad 8 raggi, simbolo buddista per insegnare la via dell’illuminazione. Nell’iconografia indiana, è un’arma sacra, messa in moto per colpire gli ostacoli, gli errori, gli attaccamenti che impediscono all’uomo di raggiungere il Nirvāṇa. La “ruota” (cakra) “colpisce” gli uomini, nei vari paesi, nelle diverse epoche storiche, con gli “insegnamenti” (dharma) del Buddha Śākyamuni. La ruota che sposta l’isola è una Dharmacakra.
  9. Sebbene la Dharmacakra abbia un aspetto simile al logo ottagonale della DHARMA, questo deriva invece dal simbolo taoista del bagua. Il significato di ba-gua è “otto numeri”. In esso sono rappresentati 64 esagrammi che costituiscono le basi del libro cinese dell’oracolo: rappresentano, infatti, tutte le possibili condizioni della vita umana.
  10. Il simbolo della stazione DHARMA del Cigno è un bagua, con il collo di un cigno che forma uno yin-yang.

    LOST

    cigno

  11. Il video di orientamento della DHARMA è stato girato sul set e dalla troupe di Alias
  12. “Operation Castle” è il nome di una serie di test nucleari svoltisi nel 1954 nell’atollo di Bikini. Il nome in codice di una delle sette bombe testate, con una resa di progettazione di 6-8 megatoni, era effettivamente “Jughead”.
  13. Il nome originale della band di Charlie era “The Petting Zoo”. Tuttavia, quando è emerso che esisteva davvero una band chiamata “The Petting Zoo”, si dovette rinominare quella del telefilm “Drive Shaft”.
  14. Dominic Monaghan si è ispirato per il suo Charlie che tiene tra le dita l’eroina, dopo avere smesso di drogarsi, ad Andy Serkis, Gollum ne Il Signore degli Anelli, che tiene tra le dita l’Unico Anello. Serkis aveva basato la sua interpretazione di Gollum proprio su un eroinomane.
  15. Secondo un video di orientamento in cui appare Alvar Hanso,  l’Equazione di Valenzetti “predice il numero esatto di anni e mesi prima che l’umanità si estingua” ed i famosi numeri 4, 8, 15, 16, 23 e 42 “rappresentano il nucleo ambientale ed i fattori umani dell’equazione”. Alvar Hanso afferma che lo scopo della DHARMA Initiative è quello di cambiare uno dei fattori chiave dell’equazione in modo da offrire all’umanità la possibilità di sopravvivere.
  16. I numeri misteriosi rappresentano tutti uno specifico candidato: 4 John Locke, 8 Hugo Reyes, 15 James Ford, 16 Sayid Jarrah, 23 Jack Shepard, 42 Kwon. Questi sono anche i numeri delle maglie ritirate dei giocatori dei New York Yankees (Gehrig/Berra e Dickey/Munson/Ford/Mattingly/ Jackie Robinson e Mariano Rivera).
  17. Evangeline Lilly (Kate) e Dominic Monaghan (Charlie) sono stati fidanzati nel periodo 2004-2009. Monaghan ha interpretato lo hobbit Meriadoc Brandybuck ne Il Signore degli Anelli e Lilly ha interpretato l’elfo Tauriel ne Lo Hobbit, i due leggendari film di Peter Jackson.
  18. Il tatuaggio sulla spalla di Charlie recita “Living is easy with eyes closed”. Si tratta di una linea del testo di Strawberry Fields Forever dei Beatles.
  19. Nella stagione 1, Charlie dice a Jack che non sa nuotare, tuttavia nella 3a stagione si vede suo padre che gli insegna a nuotare da giovane: la sua abilità nel nuoto è cruciale per l’arco narrativo di quella stagione.
  20. Nel flashback di Charlie che corre giù per le scale, la mattina di Natale, si vede un quadro sul muro. Charlie ha poi avuto un sogno che ha “ricreato” la scena dell’opera d’arte con sua madre e Claire (gli angeli) ed Hurley (San Giovanni): lo stavano avvertendo che doveva salvare Aaron, battezzandolo.
    Il quadro in questione è “Il battesimo di Cristo” di Andrea Del Verrocchio.

    LOST

    verrocchio

  21. Nella vita reale Yunjin Kim (Sun) non aveva precedenti crediti cinematografici in cui parlava principalmente inglese piuttosto che coreano, e Daniel Dae Kim (Jin) non parlava coreano regolarmente da quando era adolescente. Daniel ha aiutato Yunjin a riaccostarsi alla lingua coreana. Nella serie è il contrario: Sun aiuta Jin a parlare l’inglese.
  22. Yunjin Kim ha sostenuto un’audizione per il personaggio di Kate. I produttori hanno pensato che lei non fosse la Kate che stavano cercando, ma hanno deciso di creare comunque  un nuovo personaggio apposta per lei.
  23. Dei sei numeri misteriosi introdotti in Lost, 23 è quello usato di più. Kate viene consegnata per $ 23.000; 23 persone erano sul ponte che Hurley ha fatto crollare; il numero del gate del volo 815 è 23; il posto di Jack è il 23; la stanza in cui il gruppo DHARMA fa esperimenti è # 23; il tavolo in cui molti dei sopravvissuti siedono al concerto dei Drive Shaft, nella puntata finale, è il 23 e 23 passeggeri sopravvissero allo schianto nella sezione di coda dell’aereo.

    LOST

    gate

  24. Daniel Dae Kim, di origini coreane, ha interpretato un personaggio coreano per la prima volta nella sua carriera. In precedenza aveva interpretato personaggi asiatici di altre nazionalità o personaggi di origine non specificata.
  25. Sia John Locke che suo padre, Anthony Cooper, prendono il nome da filosofi inglesi del XVII e XVIII secolo; il vero Anthony Cooper è stato educato, da ragazzo, dal vero John Locke.
  26. Il filosofo John Locke descriveva l’essere umano come una “tabula rasa” – un “foglio non scritto” o una “tela vuota” – alla nascita. I creatori di Lost hanno tratto ispirazione da queste idee quando hanno pensato al personaggio di Locke.
  27. Il personaggio di Jeremy Bentham,  cui è stato fatto riferimento durante i flash-forward della 4a stagione, si è rivelato un alias per John Locke e  come John Locke, Jeremy Bentham è anche il nome di un filosofo inglese.
  28. L’unico membro del cast principale di Lost che non ha dovuto fare l’audizione per il ruolo è stato Terry O’Quinn (John Locke), con il quale J.J. Abrams aveva precedentemente lavorato alla seconda stagione di Alias (2001).
  29. In un episodio della prima stagione, Locke dice di non aver mai visto un episodio di Star Trek. Terry O’Quinn, che interpreta John Locke, ha vestito i panni  dell’ammiraglio Eric Pressman, in Star Trek: The Next Generation (1994).

    LOST trekker

    trekker

  30. Il nome di Danielle Rousseau è un riferimento a Jean Jacques Rousseau, filosofo illuminista del XVIII secolo, creatore della teoria del “buon selvaggio”, una visione che afferma che l’uomo nasce libero e puro, ma viene successivamente corrotto dalla società e dalla “civiltà”.
  31. Desmond Hume deve il suo nome al filosofo di origine scozzese (come Desmond) David Hume, che fu influenzato da Locke e litigò con Rosseau.Hume è anche conosciuto per la sua discussione sull’induzione, che ben si adatta al ruolo di Desmond, dal momento che egli è costretto dal ragionamento induttivo a continuare a premere il pulsante. 

    LOST

    execute

  32. Evangeline Lilly (Kate) è stata una delle ultime attrici ad essere scelta per lo show, ma essendo canadese, doveva ottenere il visto di lavoro USA. Tutte le scene di Kate sono state posticipate, mentre si girava l’episodio pilota, per permettere l’arrivo del visto di lavoro appropriato (categoria “O-1” per “artisti di straordinaria abilità nell’arte, scienza, istruzione, economia o atletica”).
  33. Josh Holloway (Sawyer) si era talmente calato nella parte, che era solito chiamare Evanegline Lilly “lentiggini” anche fuori dal set.
  34. Emile DeRavin,che interpreta Claire, non ha guardato la 5a stagione di Lost, quando fu trasmessa. Questo perchè il suo personaggio non vi appare: quindi l’attrice ha deciso che se Claire non sapeva cosa stesse accadendo in quel periodo, nemmeno lei dovesse esserne a conoscenza.
  35. Nel videogioco ufficiale della serie, intitolato Via Domus (La via di casa), è possibile vedere la mappa ‘invisibile’ che appare sulla porta blindata, ma in versione più estesa e chiara.

    LOST

    mappa

  36. Il nome completo del personaggio di Charlotte (Rebecca Mader) è Charlotte Staples Lewis, con le stesse iniziali dello scrittore C.S. Lewis (autore dei romanzi Le Cronache di Narnia), un’allusione alla natura imprevedibile del tempo sull’isola.
  37. Nei romanzi de Le Cronache di Narnia, un lampione funge da porta d’accesso alla magica terra di Narnia, ma le persone che attraversano il portale finiscono sempre in un diverso periodo di tempo. La stazione DHARMA chiamata il Lampione, svolge una funzione simile per quanto riguarda l’isola.
  38. Il simbolo della stazione DHARMA dello Specchio (Looking Glass) è un coniglio. Riferimento al romanzo Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò (Through the Looking-Glass, and What Alice Found There) di Lewis Carroll. Il titolo della puntata della 3a stagione in cui la stazione viene distrutta è, appunto, Attraverso lo specchio.
  39. I produttori hanno chiesto a Jorge Garcia (Hurley) di mantenere un peso costante, non solo a causa della timeline (le prime 3 stagioni coprono 108 giorni), ma ciò ha anche permesso loro di filmare più flashbacks della vita di un Hugo sempre con lo stesso fisico.
  40. Garcia non ha potuto presenziare al matrimonio della sorella, perchè doveva girare Lost alle Hawaii.
  41. Jorge Garcia è apparso in How I Met Your Mother nei panni di un personaggio terribilmente fortunato (come in Lost) chiamato “The Blitz”. Nell’episodio, qualcuno gli chiede un numero di telefono fortunato e lui recita la sequenza: 4 8 15 16 23 42. Già sentita?

    LOST

    numeri

  42. Il numero 42 è la “risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto”, nel romanzo di Douglas Adams, Guida galattica per gli autostoppisti.
    Gli scrittori di Lost hanno ammesso che questo è stato il motivo per cui hanno scelto 42 come uno dei numeri misteriosi.
  43. Carlton Cuse ha affermato che ad Oahu, durante le riprese di Lost, ha piovuto ininterrottamente per 42 giorni di fila.
  44. Hurley gioca a “Forza 4” al Santa Rosa Menthal Hospital. Il gioco ha 42 (7×6) posizioni possibili per i pezzi.
  45. Michael Emerson (Ben) doveva comparire solo in pochi episodi nella 2a stagione. I produttori sono rimasti così colpiti dalla sua prestazione che hanno riscritto la sua parte per renderlo un personaggio più prominente e regolare dello show.
  46. L’attrice Carrie Preston, che interpreta la madre di Ben nei suoi flashback, è in realtà la moglie nella vita reale dell’attore  che interpreta Ben da adulto (Michael Emerson).
  47. Analizzando alcuni incidenti aerei simili per dinamica a quello del volo Oceanic 815, le possibilità di sopravvivere ad una rottura in volo, includendo le rotture parziali che permisero all’aereo di atterrare, sono di 444 su 2829 (15.7%), cioè circa 1 su 6. Le possibilità di sopravvivere a una rottura in volo, seguita da uno schianto sono di 5 su 2380 (0.21%), oppure 1 su 476. 

    LOST

    815

  48. La compagnia aerea fittizia “Oceanic” è stata usata nel film Decisione critica (1996) ed in molte altre serie tv, come Castle, White collar, Un detective in corsia, JAG.
  49. L’aereo precipitato sulla spiaggia è un vero velivolo, comprato per $200.000 da un cimitero aeronautico del deserto del Mojave, sezionato e trasportato con una chiatta alle Hawaii.
  50. Il relitto dell’aereo è un Lockheed Tristar L-1011 (si suppone che in Lost sia un Boeing 777, anche se nelle scene dell’incidente, si tratta di un 767) che ha iniziato a prestare servizio nel 1972 per la Eastern Airlines (N308EA) ed è stato ritirato dalla Delta Airlines (N783DL) nel 1998, avendo accumulato un totale di 28.822 atterraggi e 5841 ore di volo. E nessun incidente, fino al 22 settembre 2004!
  51. Alcuni pezzi dell’aereo sono stati usati come strumenti a percussione e possono essere uditi all’interno della colonna sonora di Michael Giacchino. Spending review.
  52. Nel 2001, la rete NBC ha prodotto un reality show intitolato Lost, in cui i concorrenti, abbandonati in una remota località di un paese sconosciuto, devono ritrovare la strada verso il loro paese d’origine. Il nome dello show piaceva molto a Lloyd Braun, presidente della ABC, che nel 2003, in vacanza alle Hawaii, vide Cast away alla tv e pensò che sarebbe stata una bella idea riproporre un concept simile; il titolo originale della serie doveva essere Nowhere.
  53. Una forza elettromagnetica tale da danneggiare l’avionica di un aereo che voli a 10.000 metri è ricreabile in laboratorio. Nessuna forza sarebbe, però, così forte da fare a pezzi un aereo: l’isola, perciò, è dotata di proprietà elettromagnetiche impressionanti ed uniche.
  54. Daniel Faraday nota che “la luce si diffonde diversamente” sull’isola, dispersione dovuta all’ “Effetto Faraday” (se non lo sa lui…): la luce riflessa dall’isola viene ruotata dal campo magnetico, ed è possibile che l’isola sia difficile da vedere se non si è all’interno del campo magnetico. Ciò spiegherebbe anche il motivo per cui il cielo diventi “viola” durante l’evento di scarica (a causa di effetti di diffusione della luce). Allo stesso modo, un forte campo magnetico può ruotare le onde radio. Questo effetto potrebbe spiegare come la stazione Specchio abbia “bloccato” i segnali radio provenienti dall’isola.
  55. L’episodio pilota di Lost è stato il più costoso nella storia della ABC: tra $ 10 milioni e $ 14 milioni. Mediamente, per un episodio pilota, si spendono $ 4 milioni.
  56. Quasi tutte le riprese sono state effettuate sull’isola di Oahu, alle Hawaii. È facile intuire come prendere un’isola tropicale per ambientare un disastro aereo su un’isola tropicale sia piuttosto facile. Ma anche le scene di guerra in Iraq (sfruttando i resti della Seconda Guerra Mondiale) ed il villaggio DHARMA (utilizzando strutture di un parco a tema pre-esistente sull’isola, apponendo semplicemente qualche logo ottagonale qua e là) sono state tutte girate ad Oahu.
  57. Le scene del relitto aereo sono state girate a Mokuleia Beach.
  58. Nell’episodio Due per la strada, in cui Ana Lucia aiuta Christian a cercare la figlia Claire a Sydney, le scene filmate con le auto americane sono state specchiate, per ottenere la ‘guida a destra’ australiana.
  59. Sawyer doveva essere, in origine un più anziano e disinvolto artista della città di Buffalo, NY. Tuttavia, quando Josh Holloway dimenticò una battuta alla sua audizione e prese a calci una sedia imprecando, gli sceneggiatori decisero di riscrivere il personaggio.
  60. Il primo episodio venne trasmesso da ABC il 22 settembre 2004 e venne visto da 18.65 milioni di telespettatori: il miglior debutto di sempre per una serie tv.
  61. L’episodio di Lost più seguito alla tv americana è stato il primo della seconda stagione (Uomo di scienza, uomo di fede), con oltre 23  milioni di telespettatori (23!) che volevano conoscere cosa ci fosse al di là della botola.
  62. Molti ritengono di aver individuato la presenza del Mostro già nell’episodio pilota, dato che si nota una nube di fumo nero partire dalla turbina dell’aereo dopo che Gary viene risucchiato al suo interno e la fa esplodere. Questo fatto è stato catalogato come un difetto degli effetti speciali dai produttori.
  63. Cynthia Watros si è trasferita alle Hawaii con i suoi figli per girare le sue scene per la seconda stagione di Lost. Sfortunatamente, gli scrittori hanno esaurito le idee per il suo personaggio, Libby, e con sua grande tristezza, hanno deciso di ucciderla nella stessa stagione, insieme ad Ana Lucia (Michelle Rodriguez), la cui morte era già stata pianificata.
  64. Più di 50 bambini diversi hanno interpretato la parte di Aaron, nel corso delle stagioni, compresa una bambola di nome Jane.
  65. Dopo la nascita di Aaron, John Locke calma il suo pianto fasciandolo, una pratica conosciuta come “swaddling”, utilizzata in tutto il mondo da secoli. Il vero John Locke era in realtà un tenace avversore della pratica della fasciatura, e le sue critiche lo portarono al declino in tutta Europa.
  66. Quando è stato scelto per interpretare il ragazzino di 10 anni Walt, l’attore Malcolm David Kelley aveva compiuto 12 anni. Dopo 2 stagioni, non poteva più passare per un decènne e gli sceneggiatori hanno dovuto mandare via Michael e Walt dall’isola. Walt è riapparso nella 4a stagione, in scene tre anni più avanti nella cronologia dello show, così da essere invecchiato in modo appropriato per allora, anche se è ovvio che ha più di 13 anni.
  67. Lost è al # 6 della classifica di Empire dei migliori show televisivi di tutti i tempi, per numero di voti degli utenti.
  68. La premessa di base della serie è simile a uno dei fumetti di Tintin, Volo 714 – Destinazione Sydney : i personaggi, imbarcati sul volo 714, vengono dirottati su un’isola vulcanica tropicale, di cui  scoprono l’architettura ed i tunnel sotterranei e affrontano varie situazioni minacciose e surreali, mentre prendono/diventano ostaggi. Inoltre, il volo 714 volava diretto Sydney, la partenza del volo Oceanic 815.

    LOST

    Tintin

  69. La prima stagione ha diverse somiglianze con il romanzo di William Golding Il Signore delle Mosche: un aereo si schianta su un’isola remota; i sopravvissuti si dividono in due fazioni; uno dei personaggi del romanzo si chiama Jack; c’è un personaggio simile a Hurley (Piggy) ed il personaggio televisivo John Locke assomiglia a Simon, nel romanzo. Inoltre, in entrambe le storie, ci sono sospetti della presenza di un mostro sull’isola.
  70. Damon Lindelof e Carlton Cuse hanno dichiarato che il film di fantascienza spagnolo Timecrimes – Los Cronocrímenes (2007) è stato per loro una grande fonte di ispirazione, quando hanno cominciato a scrivere dei viaggi nel tempo.
  71. Nadia (l’amore di Sayd) e Carmen Reyes (la madre di Hurley) sono gli unici personaggi che compaiono in ogni stagione, ma mai sull’isola.
  72. Terry O’Quinn (John Locke), Jorge Garcia (Hugo “Hurley” Reyes), Daniel Dae Kim (Jin Kwon), Rebecca Madder (Charlotte Lewis) e Henry Ian Cusick (Desmond Hume) hanno tutti recitato in un altra serie filmata (ed ambientata) alle Hawaii: Hawaii Five-0 ( 2010).
  73. Jeremy Davies (Daniel Faraday/Widmore) ha studiato il suo personaggio così profondamente che alcune delle equazioni che Daniel scrive per Desmond, nei flashback della 4a stagione, sono state scritte dallo stesso Davies.
  74. La prima scena filmata in assoluto è stata quella di Charlie affrontato da Cindy, l’assistente di volo, pochi secondi prima che l’aereo si schiantasse. Kimberley Joseph, che ha interpretato Cindy, ha recitato le primissime battute della produzione dello show.
  75. In Francia, la serie è conosciuta come Lost: Les Disparus. Il tag francese aggiuntivo è dovuto a una sentenza governativa che impone l’uso del francese in tutti i titoli. “Les disparus” significa: partito, mancante, scomparso, perso, estinto, morto. A seconda del contesto. Tutti termini molto appropriati.
  76. I produttori Damon Lindelof e Carlton Cuse hanno dichiarato che i nomi dei personaggi Daniel Faraday e George Minkowski sono riferimenti agli scienziati Michael Faraday e Hermann Minkowski, rispettivamente. Michael Faraday era un fisico e un chimico che ha contribuito alla comprensione dell’elettromagnetismo. Hermann Minkowski era un matematico e fisico sperimentale il cui lavoro ha aiutato a spiegare la teoria della relatività speciale di Einstein nel contesto dello spazio-tempo quadridimensionale .
  77. Il nome di Eloise Hawking è ispirato a quello di Stephen Hawking, cosmologo, fisico e matematico inglese, che ha parlato della concreta possibilità di viaggiare nel tempo.
  78. Shannon Rutherford deve il suo nome ad Ernest Rutherford, chimico e fisico britannico, padre della fisica nucleare.
  79. Il simbolo della DHARMA è chiaramente visibile nei ‘titoli di testa’ di Cloverfield, film prodotto da  JJ Abrams nel 2008.

    LOST

    Cloverfield

  80. Richard Alpert e Desmond Hume sono gli unici due personaggi sull’isola che non si  incontrano mai.
  81. Il nome Richard Alpert si riferisce al vero psicologo di Harvard Dr. Richard Alpert (alias Ram Dass), noto anche per alcune ricerche sui processi interiori collegati all’uso di psilocibina, LSD-25 e altre sostanze chimiche psichedeliche. Alcuni dicono che gli sceneggiatori di Lost…
  82. Nelle bozze originali, la squadra di scienziati di Rousseau studiava il tempo. La ABC ha deciso di non includere questa particolarità nello show, nel caso in cui gli spettatori lo considerassero troppo fantascientifico.
    Avranno poi visto le ultime 3 stagioni?
  83. L’isola si è spostata notevolmente, nel corso del tempo. Nel 1867 si trovava nell’Oceano Atlantico, poichè la Roccia Nera vi fa naufragio, sulla sua rotta da Tenerife al Nuovo Mondo. Nel 2004 l’isola si trova nelle vicinanze delle isole Fiji, nel Pacifico. Ipoteticamente, visto che l’“Operation Castle” si è tenuta presso l’atollo di Bikini, si puo’ pensare che l’isola, nel 1954, si trovasse molto più a nord nel Pacifico. Vista la presenza sull’isola di una popolazione di antichi egizi, che ha avuto contatti con gli antichi greci, viste le scritte sull’arazzo di Jacob, è possibile immaginare che l’isola, 4 o 5 mila anni fa, si trovasse nel Mediterraneo. O appena fuori da esso, al di là delle Colonne d’Ercole. E magari fu proprio questa presenza ad innescare la mitologia atlantidea. Sull’isola si parla latino e ci sono anche tracce di civiltà mesopotamiche (i caratteri cuneiformi incisi sul tappo, nel Cuore dell’isola).
  84. Mentre la 3a stagione era in onda e l’audience in calo, ABC chiese agli sceneggiatori di fissare una data per la fine dello show. Damon Lindelof e Carlton Cuse avevano bisogno di altre 2 stagioni di 24 episodi; il network ha dividere i restanti 48 episodi in 3 stagioni più brevi.
  85. Jack Shephard è il personaggio con più episodi “dedicati” nello show, per un totale di 19. Inoltre, Matthew Fox (Jack) è l’attore che è apparso nella maggior numero di episodi, 109 su 120, seguito da Jorge Garcia (Hurley) con 108.
  86. Sawyer si descrive come “il fantasma dei Natali futuri” mentre batte i pugni contro la porta del Cigno, e chiama l’Uomo in Nero “il fantasma dei Natali passati”, riferendosi a Canto di Natale (A Christmas Carol) di Charles Dickens.
  87. Prima della trasmissione della 6a stagione, nel 2010, il sito di prenotazioni online Kayak vendeva posti aerei per il volo Oceanic 815 da Sydney a Los Angeles.
    Partenza alle 2.55 PM ora locale. Arrivo…credici.

    LOST

    Kayak

  88. In origine, Ilana era destinata a diventare la figlia di Jacob, ma gli scrittori non avevano abbastanza tempo per spiegare questa sottotrama. È stata quindi uccisa per concentrarsi sulla trama principale.
  89. All’asta per il diario del capitano della Roccia Nera, il banditore afferma che la nave è scomparsa nel 1845, 20 anni prima che Alfred Nobel facesse domanda per il suo brevetto per la dinamite. Eppure la nave ha fornito dinamite in abbondanza ai frequentatori dell’isola.
  90. Sawyer chiama spesso Richard “eyeliner”. Questo è un inside-joke, poichè l’attore che impersona Richard, Nestor Carbonell, dichiarò che fin da piccolo era stato bullizzato per la particolarità del suo contorno occhi e che doveva ricorrere al trucco per ridurre l’effetto eyeliner, appunto.
  91. Anagrammi in Lost: Ethan Rom è quello di “other man” (altro uomo). La bara di Locke viene trasportata alle pompe funebri dal furgone della ‘Canton-Rainier Carpet Cleaning’: “Canton-Rainer” è un anagramma per “reincarnation”.‘Mittelos Bioscience’, l’organizzazione scientifica degli Altri per reclutare persone dal mondo esterno, è un anagramma di “lost time” (tempo perduto). Le pompe funebri visibili nell’ultimo episodio si chiamano Hoffs/Drawler, anagramma di “flash forward”.
  92. L’Uomo in Nero non viene mai chiamato per nome. Nelle prime versioni delle sceneggiature per la stagione 6, il suo nome era “Samuel”. Alcuni fan si riferiscono a lui come “Esaù”, per mantenere il parallelo biblico dei fratelli Giacobbe ed Esaù.
  93. Il coltello dell’Uomo in Nero è un pugio, un pugnale militare usato come arma di riserva dai legionari romani. Sul fodero è raffigurata la lupa romana che allatta Romolo e Remo.
  94. Il personaggio biblico di Giacobbe (Jacob), ha vissuto gli ultimi 17 anni della sua vita in Egitto.
  95. Quando Roger Linus trova Jack in un’aula scolastica, quest’ultimo sta cancellando dalla lavagna una lezione sui geroglifici egizi.
  96. L’Uomo in Nero, da ragazzo, trova sulla spiaggia un vecchio gioco egiziano, il Senet. Gli egizi credevano nel determinismo (destino) e nella fortuna, portandoli a seppellire il gioco con i loro morti per facilitarne il loro passaggio nell’aldilà. La mamma dei due fratelli è morta con il gioco del Senet accanto a sè.

    LOST

    senet

  97. Nell’episodio L’uomo dietro le quinte (S03E20), si accenna ad un vulcano dormiente sull’isola. Originariamente, il vulcano doveva essere il “tappo” che conteneva il male del mondo, e doveva essere anche il luogo in cui Jacob (Marco Pellegrino) getta il fratello (Titus Welliver), causando la trasformazione di quest’ultimo nel Mostro.
  98. La ABC ha esitato viste le spese prospettate per le scene sul vulcano, soprattutto perché il set per il Tempio degli Altri si era rivelato piuttosto costoso. Quindi il finale fu riscritto con una grotta sotterranea invece di un vulcano, e Jack e Locke in lotta su una scogliera. Lo scrittore/creatore Damon Lindelof affermò che la scena del vulcano avrebbe potuto impallidire in confronto ad un combattimento simile, come quello tra Anakin ed Obi-Wan in Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith (2005).
  99. Riferimenti a Star Wars in Lost: Sawyer si riferisce ad Hurley come Jabba, a Ben come Yoda ed a Jin come Chewie; Hurley paragona Jacob ad Obi-Wan Kenobi, per l’abitudine ad apparirgli e dirgli cosa fare ed una volta nel 1977 decide di scrivere la sceneggiatura de L’Impero colpisce ancora, migliorandola (come se fosse possibile!).
    Nell’ultimo episodio, Hurley cita la frase più ricorrente nel franchise di Lucas: “Ho un gran brutto presentimento (I have a bad feeling about this)”.
  100. L’episodio in cui Hurley scrive la sceneggiatura de L’Impero, in originale si intitola Some like it Hoth, che gioca sul titolo della celebre commedia di Billy Wilder, A qualcuno piace caldo (Some like it hot) ed il nome del pianeta su cui si sono rifugiati i Ribelli, in Episodio V di Star Wars, Hoth, appunto.
  101. Quando Sawyer si lancia dall’elicottero che si allontana dall’isola, sussurra all’orecchio di Kate «Ho una figlia in Alabama, devi trovarla, dille che mi dispiace». Ma Clementine, la figlia di Sawyer, viveva ad Albuquerque, nel New Mexico.
  102. Rose e Bernard sono le uniche persone scampate al disastro aereo che sopravvissero agli eventi della serie e che non hanno mai lasciato l’isola.
  103. Il cane Vincent è in realtà interpretato da un cane femmina, il cui nome è Madison.
  104. Sull’arazzo di Jacob c’è una citazione dell’Odissea di Omero che recita  “Gli dei ti concedano tutto quello che il tuo cuore desidera”. Una seconda citazione sull’arazzo dice: “Possano gli dei concederti la felicità”, e in fondo le parole di Platone: “Solo i morti hanno visto la fine della guerra”.

    LOST

    arazzo

  105. Il nome ed il ruolo di Penny in Lost rispecchiano quelli di Penelope, nell’Odissea.
  106. Nel finale della serie, l’impiegato della Oceanic che trasporta il feretro di Christian Shepard in chiesa, indossa un cartellino con il nome “Bocklin”. Arnold Bocklin è un pittore simbolista svizzero, noto soprattutto per l’opera L’isola dei morti.
  107. La scena finale dell’intera serie è un’immagine speculare quasi esatta della prima scena. Il primo episodio comincia con un primo piano di un occhio che si apre, seguito da uno sguardo del cielo dal punto di vista dell’occhio.
    Successivamente, si vede Jack (Matthew Fox), ferito e sdraiato a terra, con Vincent che passa accanto a lui. Jack si alza e corre attraverso un campo di bambù, passando accanto alla scarpa bianca di suo padre appesa a un ramo.

    LOST

    inizio

    Nella scena finale, Jack ritorna attraverso il campo di bambù, passando vicino alla stessa identica scarpa ancora appesa lì (ma rovinata col trascorrere degli anni). Cade a terra nello stesso identico luogo, ferito, finché Vincent non arriva e si sdraia accanto a lui. Un’immagine del cielo, con il volo Ajira che lascia l’isola e la scena termina con un primo piano dell’occhio di Jack che si chiude.

    LOST

    fine

  108. I minuti disponibili per inserire i numeri nel computer (108) sono uguali al totale dei minuti del volo di Jurij Gagarin.

 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *