DOOM, la sanguinolenta e demoniaca recensione!

doom_pic0_titolo
10

DoomGuy torna a prendere a cazzotti i demoni più brutti sputati dall’inferno!

  • Divertente
  • Estremamente divertente
  • Editor di mappe SnapMap
  • Divertente l'abbiamo detto?
  • PvP modesto...

Ecco DOOM. Ed ecco che questa review è completamente inutile. Sappiamo che avete già visto il bel numero a due cifre lì sopra. Quindi fatevi un favore: uscite e andate dal vostro negoziante preferito. No, non compratelo online, non cercate su qualche sito di scambi l’offerta migliore che vi porterà a giocare DOOMani. O peggio dopoDOOMani.

Questo gioco lo volete giocare ORA.

Davvero. Fidatevi! Vi piacciono gli FPS? Vi piace l’adrenalina, l’azione, il ritmo forsennato? Avete un feeling nostalgico per il classico titolo idSoftware giocato con gli amici di DOOMenica?

Se solo avete pronunciato un “sì” nella vostra testa, il gioco è fatto. Uscite. Ora. Ci ringrazierete per i secondi che vi abbiamo fatto risparmiare.

doom

Bene, dato che siete usciti a comprare il titolo, credo che mi nel frattempo ci giocheremo un poco…ci manca da ancora un collezionabile e giacché siete fuori a fare acquisti possiamo anche…

 

COSA??? SIETE ANCORA QUI???

 

Allora è evidente che volete qualche motivo in più per spendere i vostri sudati quattrini. Avete ragione. Vi dobbiamo delle spiegazioni. E va bene.

Ecco perchè DOOM concorre, secondo noi di Nerdburger, al titolo di miglior gioco 2016.

Sostanzialmente sono quattro motivi i preDOOMinanti per i quali questo titolo non bisogna farselo sfuggire.

Motivo 1: la nostalgia. Per anni idSoftware ha rappresentato l’innovazione. Fin da Wolfenstein hanno DOOMinato il mercato degli sparatutto in prima persona. La fedeltà di questo nuovo DOOM agli elementi classici è da lacrime. Include tutto quello che un giocatore si aspetta dal vecchio titolo condito da una veste grafica eccezionale, da ventunesimo secolo. C’è la doppietta. C’è la motosega. Ci sono gli zombi, gli imp, i cacodemoni. I bonus QUAD, i salti, i labirinti, gli agguati, tonnellate di carne demoniaca da massacrare col metodo che più solletica la vostra inDOOMabilità. Oh, e c’è la BFG…

Motivo 2: il gameplay eccezionale. Punto. Dall’inizio alla fine del gioco l’unica costante è il massacro indiscriminato. I demoni verranno soDOOMizzati dalle molteplici armi a vostra disposizione, fino a rimanere ciondolanti e caracollanti in piedi. E a quel punto vi lancerete addosso a loro, finendoli A MANI NUDE, nella meccanica più divertente dal 1992, ovvero le UCCISIONI EPICHE. Sostanzialmente un nemico ridotto ad un briciolo di punti vita inizierà a lampeggiare di blu o di giallo se siete sufficientemente vicini e con R3 (per la PS4) eseguirete un’uccisione epica che sarà differente a seconda della parte del corpo del demone a cui mirate o se la state eseguendo da dietro o dall’alto. Esatto, dall’alto. Potete saltare in testa ai nemici e ucciderli nei modi più spettacolari mai visti in un videogioco. E non vi stancherete mai di farlo.

doom

Motivo 3: l’esplorazione. Il gioco amalgama perfettamente la fase di combattimento indiscriminato alla fase di esplorazione. Essa fortunatamente non è fine a sé stessa. Scovare le (ben celate!) aree segrete ci ricompenserà con bonus per agevolare la nostra avanzata e con, soprattutto, l’accesso ai livelli del classico DOOM. Ogni livello nel gioco infatti nasconde uno di questi livelli segreti! Quindi ad ogni passo che muoveremo ci faremo sempre una DOOManda: dove diamine si nasconde il livello segreto?

Motivo 4: la colonna sonora, che pare scritta da Satana in persona. Ragazzi… oh, ragazzi… La musica in DOOM è assolutamente in sintonia con lo spirito del gioco. Grezza, ruvida, pomposa, metallica. E’ la colonna sonora di un duello di motoseghe. Una fanfara di cacofonie organiche. E’ l’inno dell’inferno stesso! Alzate il volume al massimo e pigiate sul grilletto del vostro fucile a pompa e lasciatevi trasportare dagli inDOOMiti e ruggenti riff djent di Mick Gordon. HELL YEAAAAH, BABY!

Motivo 5: non ci sono solo quattro motivi per giocare a DOOM! La brama di trasformare in una mousse di sangue infernale ogni demone che vi si parerà davanti difficilmente verrà mai sopita! DOOM offre modalità sfida durante la campagna, un editor di mappe (SnapMap) per condividere nuovi livelli personalizzati con altri giocatori e una modalità PvP online. Non c’è mai fine al terrore dell’inferno!

doom

Ma perchè continuiamo a parlare… tanto sarete già usciti per accaparrarvi questo capolavoro del divertimento… E se non l’avete fatto, CHE L’INFERNO SI SCATENI SU DI VOI!

FIGHT.

LIKE.

HELL.

 

What's your rating?
0 Users rating based on 0 votes

1 commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *